Regolamento

ESTRATTO DAL REGOLAMENTO ENDURO 2019

[aggiornamento 25.02.2019]

Scarica qui il regolamento FMI Enduro 2019 »

Art. 23 – TROFEO MAXI ENDURO & SCRAMBLER
1. Assegna il Trofeo Maxi Enduro & Scrambler, attribuendo punteggi (secondo Art. 19.12) alle classifiche delle manifestazioni inserite a calendario Maxi Enduro & Scrambler.
2. Sono previste un massimo di 5 prove
3. Le manifestazioni del Trofeo devono avere un carattere storico / culturale per dare modo di conoscere i luoghi, la storia, la cultura, le tradizioni e l’arte dei luoghi attraversati e del popolo italiano.
4. Il percorso deve essere improntato alla massima semplicità utilizzando soprattutto sterrati.
5. La lunghezza deve essere adeguata al tipo di manifestazione compresa tra 20 e 25 KM e non dovrà superare i 90 minuti a giro comprese le prove speciali
6. La gara deve prevedere un cross test ed una prova di abilità ad ogni giro.
7. Il regime di Parco Chiuso non è previsto e regolato dall’Art. 8.1 comma 5°


Art. 23.1 – MODALITA’ DI ISCRIZIONE
1. Le iscrizioni devono essere inviate unicamente utilizzando il portale SIGMA-FMI. La chiusura delle iscrizioni è fissata:
– per le iscrizioni all’intero campionato a 7 giorni prima dell’inizio del campionato
– per le iscrizioni alle singole gare a 2 gg prima dell’inizio delle O.P.
2. La quota d’iscrizione all’intero campionato è fissata a 45 € a gara, per singola gara € 60.
3. Iscrizioni pervenute dopo la chiusura potranno essere accettate a discrezione del Comitato Enduro, applicando una maggiorazione di 30 €


Art. 23.2 – PILOTI AMMESSI
1. Sono ammessi piloti nati negli anni dal 2003 e precedenti con licenza ELITE, FUORISTRADA, AMATORIALE


Art. 23.3 – CLASSI
1. Sono previste le seguenti classi, con cerchi e pneumatici nel rispetto del Codice della strada e degli Art. 511 e 512 del presente regolamento:
a) Scrambler Light – SL – cilindrata fino a 400 cc
b) Scrambler Heavy – SH – cilindrata oltre 400 cc
c) Maxi Enduro Monocilindriche – MM
con le seguenti caratteristiche:
– motore monocilindrico di qualsiasi cilindrata
– escursione massima dichiarata / verificata sospensioni anteriori 260 mm, posteriore 240 mm
– peso minimo in ordine di marcia dichiarato / verificato Kg 160
d) Maxi Enduro Bicilindriche – MB
con le seguenti caratteristiche:
– Motore bicilindrico di qualsiasi cilindrata
– escursione massima dichiarata / verificata sospensioni anteriori 260 mm, posteriore 240 mm
– peso minimo in ordine di marcia dichiarato / verificato Kg 160
d) Scooter – SCO – qualsiasi cilindrata
e) Special – SP
con le seguenti caratteristiche:
– peso minimo in ordine di marcia dichiarato / verificato 160 kg
– diametro massimo cerchio anteriore 19 pollici
– omologate a 2 posti
– moto non presenti nell’elenco Scrambler e non definibili Maxi enduro
f) Squadre di Moto Club e/o Scuderie Motociclistiche (composte da 3 piloti) classifica stilata sommando i punti acquisiti in base all’Art. 19.12 nella classifica di classe, di tutti i piloti iscritti; questa somma sarà utilizzata per la compilazione della classifica d’ogni giornata e per quella finale di qualsiasi campionato.
2. Sono ammessi a partecipare nelle classi Scrambler Light ed Heavy solo i motocicli compresi nell’elenco che verrà pubblicato sul sito del promotore
3. Eventuali trofei monomarca saranno definiti con le Aziende e o gli Importatori che si impegneranno per la propria parte a mettere a disposizione premiazioni specifiche e supporto mediatico
4. Il Comitato si riserva la possibilità di far partecipare motocicli non presenti nell’elenco ad esclusione delle enduro specialistiche fino a 599 di cilindrata.
5. In tutte le classi, la partecipazione di motocicli della stessa tipologia, con caratteristiche tecniche parzialmente al di fuori dei limiti, sarà valutata dal comitato enduro/promotore.
6. Una classe sarà considerata costituita con almeno un motociclo verificato e punzonato


Art. 23.4 – PROVE SPECIALI / PROVE DI ABILITA’
1. CROSS TEST
a) Tutto il percorso deve essere segnalato con fettuccia di due colori diversi (sinistra – destra)-
b) Una zona di sicurezza, vietata al pubblico, della larghezza minima di un metro, deve essere
disposta nella zona di partenza e d’arrivo.
2. SLALOM
a) Percorso
– il tracciato di gara dovrà avere una lunghezza max di mt 500 ed una larghezza costante di cm 150 per tutte le classi.
– la corsia di partenza deve essere posta sul lato destro del senso di marcia con ingresso ed uscita separati.
– l’intero percorso deve essere delimitato onde impedire che il pubblico vi possa accedere.
b) Birilli
– I birilli servono per circoscrivere il tracciato di gara lungo tutta la sua lunghezza, d’ambo i lati. Essi dovranno essere posti ad una distanza tra loro di mt. 1 nelle curve, semicurve, cerchi e di mt. 2 lungo i rettilinei.
– I birilli devono avere una base di appoggio di almeno cmq. 25 ed un’altezza minima di
cm. 20 e max di cm. 30.
– La parte finale superiore e non dovrà presentare spigoli pericolosi.
– I birilli per lo slalom dovranno essere disposti ad una distanza tra loro di almeno mt. 3
c) Penalità:
– per ogni birillo abbattuto 5 secondi
– porta saltata nello slalom 10 secondi
– piede a terra o prove di abilità non eseguite 20 secondi
– prova di abilità eseguita male 10 secondi
3. PRECISIONE
a) Il tempo della prova è dato dalla differenza tra il tempo imposto ed il tempo impiegato
b) Nel tratto cronometrato non è ammesso mettere piedi a terra, ne fermarsi
4. Sarà possibile prevedere altre Prove di Abilità direttamente sul R.P.


Art. 23.5 – CONTROLLI ORARI
1. E’ previsto un solo C.O. ad ogni giro, che deve coincidere con la zona di partenza e arrivo, nonché zona paddock.


Art. 23.6 – CLASSIFICHE E PREMIAZIONI DI GARA
1. Per ogni gara di campionato saranno stilate le seguenti classifiche:
a) individuale di classe
b) individuale assoluta
c) Per squadre di tipo A (Moto Club e/o Scuderie)
2. Per ogni manifestazione verranno premiati i primi 3 classificati assoluti, di ogni classe e di
squadra
3. L’orario della premiazione è fissato 30 minuti dopo l’arrivo teorico dell’ultimo concorrente
4. E’ obbligo per i piloti e le squadre classificati ai primi tre posti di ogni classifica di partecipare
alle premiazioni se effettuate all’orario previsto.


Art. 23.7 – CLASSIFICHE DI CAMPIONATO
1. Per il calcolo dei risultati finali del trofeo italiano non si effettuerà nessuno scarto né nelle
classifiche individuali né in quelle a squadre.
2. Al termine del trofeo se due o più piloti avranno lo stesso punteggio verrà dichiarato vincitore
chi avrà ottenuto il maggior numero di vittorie; a parità di vittorie chi avrà ottenuto i migliori
piazzamenti.
3. In caso di ulteriore parità verrà considerato il piazzamento dell’ultima giornata di gara.


Art. 512.4 – PNEUMATICI MAXI ENDURO & SCRAMBLER
1.Gli pneumatici devono essere conformi a quanto previsto dall’Art. 512 ai commi 1°,2°,3°,4°,5°,6°.
2.Sono ammessi solamente pneumatici presenti a catalogo e reperibili sulla normale rete di vendita
3.Sono ammessi tutti i modelli “intagliati”. Per i modelli “tassellati” viene redatto un elenco pubblicato sul sito del promotore. Eventuali pneumatici della stessa tipologia, non presenti in elenco, verranno valutati dal comitato enduro/promotore.
4.E’ vietato modificare/intagliare il battistrada degli pneumatici
5.Sono vietati pneumatici specialistici utilizzati nelle competizioni di enduro


PNEUMATICI AMMESSI
È consentito l’utilizzo dei seguenti pneumatici tassellati:

  • ANLAS – Capra X / Capra R
  • BRIDGESTONE – TW 42
  • CONTINENTAL – TKC 70 / TKC 80 / Contiescape
  • DUNLOP – D606 / Trail Max
  • GOLDEN TYRE – GT723 Adventure / GT201 On-Off
  • HEIDENAU – K60 Scout
  • METZELER – Karoo Street / Karoo 3 / Enduro 3 Sahara / Tourance
  • MICHELIN – Anakee Wild / Sirac / Anakee Adventure
  • MITAS – Trail E07 / Trail E07+ / Trail E08 / Trail MC 24 / Trail E10 / Trail E09
  • PIRELLI – Scorpion Rally / Scorpion MT 90AT / MT21 Rally Cross

Eventuali pneumatici della stessa tipologia, non presenti in elenco, verranno valutati dal comitato enduro/promotore